Immagini e Parole del 2018



Riflessa in "Due in Uno"


"La mia fantasia ricorrente è che alla Carta dei Diritti dell'Uomo venga aggiunta la voce: 
diritto all'immaginazione.

Ormai mi sono convinta che la vera democrazia non può esistere senza la libertà di immaginazione e il diritto di usufruire liberamente delle opere di fantasia. Per vivere una vita vera, completa, bisogna avere la possibilità di dar forma ed espressione ai propri mondi privati, ai propri sogni, pensieri e desideri; bisogna che il tuo mondo privato possa sempre comunicare col mondo di tutti.
Altrimenti, come facciamo a sapere che siamo esistiti?I fatti concreti di cui parliamo non esistono, se non vengono ricreati e ripetuti attraverso le emozioni, i pensieri e le sensazioni."
da "Leggere Lolita a Teheran" di Azar Nafisi


Un altro anno è passato e mi ritrovo davanti a questa pagina bianca a tracciare un percorso di eventi, immagini, luoghi e parole che ho vissuto  in questi 12 mesi.
La citazione che ho messo all'inizio, oltre a piacermi tantissimo per l'importanza e la condivisione totale di pensiero, racchiude il significato di una risposta alle tante domande che hanno accompagnato l'inizio del 2018. Da un paio di anni ho messo molto in discussione il mio modo di fare arte e spesso la domanda più ricorrente era: "ma che senso ha?". E i dubbi erano talmente tanti che non riuscivo più a condividere con gli altri i miei sogni, i miei pensieri e i miei desideri. Non sapevo più se quello che realizzavo potesse avere un senso per me e anche per gli altri. Verso la fine dello scorso anno si formava in me in maniera sempre più chiara la decisione: "basta, la smetto con la fotografia, con le mostre e con le condivisioni".
E poi, però, il caso ha voluto altro. Mi sono state offerte invece occasioni per non smettere di crederci e di continuare a far comunicare il mio mondo privato col mondo di tutti. Ma soprattutto ho capito che ciò che mi faceva prendere quella decisione, era più un'insicurezza interiore che altro.
E' stata quindi un'occasione per rivedere tutta la mia ricerca e migliorare diversi aspetti, dalla parte più tecnica alla parte più estetica e concettuale.




"Se ho imparato qualcosa nella vita,
è che bisogna credere in se stessi anche se nessun altro lo fa.
Sentivo di avere una fiammella di talento,
non un grande talento,
ma una fiammella che dovevo alimentare regolarmente,
come una specie di monaco,
per impedirle di spegnersi."
Kent Haruf

All'inizio dell'anno ho realizzato un bel servizio fotografico ad una mia carissima amica e alla sua pancia, già alla fine del 2017 le avevo fatto alcuni scatti ai suoi primi 6 mesi di gravidanza, ed è stato bello vedere la sua crescita e ancora più speciale è stato il fatto di aver coinvolto insieme a lei il suo compagno. Non realizzo spesso questa tipologia di servizi, ma fino adesso li ho fatti principalmente a persone che conosco e proprio per  questo motivo mi piace molto, perchè cerco di ritrarre oltre alla gravidanza, già speciale di per sè, anche la loro personalità. E questo aspetto lo trovo molto importante. Le Ringrazio enormemente sia per l'opportunità sia per la stima nei miei confronti.




A fine gennaio invece mi è arrivata una mail da Monica Giraudo della Pro Loco di Costigliole Saluzzo in cui mi scriveva che stavano cercando dei giovani artisti da proporre in mostra all'interno del Palazzo Sarriod de La Tour di Costigliole. Ci siamo trovate per un sopralluogo e sono rimasta folgorata dalla bellezza del Palazzo, l'idea di farci un'esposizione ovviamente mi ha conquistata totalmente. E così in poco tempo si è pensato alle foto, alle stampe e all'allestimento.
Il 14 Aprile la mostra "DE ANIMA. immagini di voci interiori" è stata inaugurata.
Come mi era già successo con "FOCUS", anche in quest'occasione la cosa che mi ha riempita di gioia è stata  il vedere come un'idea si possa concretizzare in poco tempo e l'emozione nel vedere alcune delle mie foto stampate vivere quelle stanze.. Ma l'emozione in assoluto più grande sono state le tante e tante persone che sono venute a vederla, si sono presi quel tempo e l'hanno dedicato a me e a quelle emozioni che ho voluto condividere. Ne sono veramente Grata.
Un Ringraziamento di cuore va in particolare a Roberto e Monica per avermi offerto l'occasione, ad Anastasia e Chiara che ormai negli allestimenti formiamo una "squadra", alle persone che ho incontrato in quei giorni di "De Anima" e chi ha scelto di mettere una mia foto nella propria casa.
Mi porto dentro un regalo bellissimo.
la Locandina di DE ANIMA
in compagnia di Anastasia e Monica Girando della Pro Loco di Castiglione

uno scatto durante l'Inaugurazione

uno scatto "riflesso" realizzato dal fotografo Aldo Lanfranco
uno scatto durante l'Inaugurazione

la Sala del "Silenzio" in fase di allestimento

di fronte alle stampe di "Scivola Via"


A maggio invece, una grande dose di orgoglio: verso gli inizi dell'anno ci scrivono per un'iniziativa provinciale riguardo alle Unioni Civili LGBT per la Giornata Internazionale contro l'omofobia e ci chiedono se vogliamo aderire a questo evento con una nostra foto di coppia. Ovviamente sì! Per i Diritti siamo le prime a voler esserci e a metterci la faccia. In diverse città sono state allestite delle mostre fotografiche e, sorpresa ben più grande, sotto i portici di Piazza Vittorio a Torino sono state appese delle gigantografie delle varie unioni, tra cui la nostra! SUPER ORGOGLIOSE!



Anche perchè i Diritti Umani in questo anno sono stati spesso calpestati e se penso alla situazione politica attuale, e non solo italiana, mi provoca solo tanta tristezza e rabbia insieme. C'è una mancanza totale di empatia e un'ignoranza dilagante, il giusto terreno per i movimenti populisti. La Storia non insegna e mi fa male vedere così tanta cattiveria e razzismo nelle persone.


Flower Power

La Callas

Ma ritorniamo alla fotografia,
nei vari mesi ho realizzato alcune singole foto, soprattutto alla natura e ai paesaggi, e delle foto di scena di uno spettacolo teatrale dell'Associazione Voci Erranti (con cui collaboro da anni anche a livello grafico). Fare le foto di scena, che sia teatro o danza - e ancora meglio se mescolate insieme-, mi mettono molto in gioco, perchè in quell'ora devo "fermare" ciò in cui credo nel mio modo di fare fotografia: movimento, emozione ed espressività.


una selezione di scatti di EX, uno spettacolo dell'Ass. Voci Erranti

A luglio invece ho pubblicato una piccola serie:
RUINENLUST, dedicata al significato dell'Emozione tedesca il cui significato è: 

“L’attrazione irresistibile che qualcuno prova nei confronti dei palazzi fatiscenti e dei luoghi abbandonati.”
Quest'anno ho letto il bellissimo volume "Atlante delle Emozioni Umane" di Tiffany Watt Smith (tra l'altro, lo consiglio) e quando sono entrata in quel castello abbandonato l'emozione che ho provato in particolar modo è stata proprio la Ruinenlust!

 



Ho notato un grande cambiamento in queste ultime foto, innazitutto sono a colori, aspetto già di per sè una novità, dato che per esprimere le emozioni ho sempre preferito il bianco e nero. E poi c'è una cura e un'attenzione diversa. Una volta ero sicuramente più istintiva , ma anche molto più approssimativa. Questa crescita estetica invece mi piace molto.
Come alcune foto che ho realizzato ad Anastasia. Ho acquistato delle luci da studio e avevo bisogno di provarle e non potevo scegliere modella migliore.






 A settembre invece ho realizzato degli scatti al duo "L'Amortex", composto dal musicista e compositore Luca Testolin e dall'arpista classica Irene Munari.
Con Luca (Tex) oltre all'amicizia che ci lega, avevo già collaborato qualche anno fa, durante i suoi concerti proiettavo delle foto e dei video e mi è sempre piaciuto molto il connubio che si creava durante il Live. Per cui sono molto contenta di questa nuova collaborazione.






Sempre a settembre un servizio dedicato a una famiglia a cui sono molto affezionata e che "seguo" con la macchina fotografica da tre anni, al primo pancione, al secondo pancione gemellare e questa volta a tutta la famiglia al completo. E' stato bello vedere in questi tre anni la crescita, l'evoluzione e l'affetto che ormai ci lega. Come ho scritto all'inizio, sono molto grata a loro della stima e dell'opportunità che mi danno, ogni volta.






Nello stesso mese ho realizzato anche alcune foto alla superMadrina Roberta e ai suoi figliocci, un servizio che è ancora in fase di elaborazione e che nell'anno nuovo prevede un'altra sessione.







Quest'anno mi è piaciuto "misurarmi" in diversi contesti, ogni situazione e ogni persona mi ha arricchito e ogni volta è un insegnamento ad osservare più a fondo e a capire al meglio quali sono i miei punti di forza.


Come sempre, ho voluto fare un riassunto delle belle cose realizzate e che sono legate alla mia Passione, ma non ci sono solo gli eventi artistici che vanno ad impreziosire l'anno:  c'è l'amore, ci sono i viaggi, i cambiamenti e le nuove Responsabilità al lavoro, le mostre, i film, la musica, i libri, gli spettacoli, gli incontri e le nuove conoscenze.. tutte queste cose sommate insieme rendono un anno Vivo e contribuiscono a mettere le fondamenta per l'anno che verrà.

Costa Quiberon - Bretagna
Arche de Port Blanc - Bretagna

alle Sept-îles - Bretagna
al  Giardino Botanico - André Heller

"A chi c'è stato. A chi ci ha creduto e a chi ha soltanto giocato. A chi ha lottato e a chi s'è arreso. A chi ha sorriso e chi invece ha deriso. A chi ha parlato e a chi è rimasto in silenzio. A chi ha chiesto calore e a chi ha dato calore. A chi non ha compreso, a chi non ha chiarito, a chi ha fortemente insistito e soltanto alla fine ha mollato. A chi ha versato lacrime e a chi se n'è fregato. A chi ha donato amore e chi l'ha conservato. A chi resterà per sempre ricordo che se n'è andato. A chi vi ha tenuto e a chi vi ha perduto. A tutti. Ritentate la strada della felicità."


Un Grazie a chi è stato presente in questo anno 
e a tutti un caloroso Augurio di Buon Anno

Leggi anche