Alla GAM di Torino

Giacomo Grosso, "La cella delle pazze"

Luigi Onetti, "Pazzo", 1898


Mi piace tantissimo la parte "Malinconia" alla GAM di Torino.. è già la seconda volta che la vedo e ci sono delle opere che meritano assai vedere..!
Qua ne pubblico due che mi son piaciute in particolar modo, quella di Onetti è quella che preferisco..!

"Il tema del percorso è stato scelto da Eugenio Borgna, Primario Emerito di Psichiatria dell'Ospedale Maggiore di Novara eLibero Docente in Clinica delle malattie nervose e mentali all'Università di Milano. La malinconia è stato d'animo e malattia. Esperienza della condizione umana, si presenta attraverso sintomi - disperazione, angoscia, noia e tristezza - che si uniscono alla percezione di un tempo che diventa sospeso, talvolta immobile e stregato."



Luigi Onetti (Lu, 1876Torino, 1968) è stato un pittore italiano, del Monferrato.
I quadri di Onetti sono realizzati con la tecnica del divisionismo, che abolisce l'impasto dei colori sulla tavolozza e li stende nei loro vari componenti direttamente sulla tela. La fusione dei colori rende maggiore luminosità e si realizza nell'occhio di chi guarda il quadro.
Nel 1898, all'Esposizione generale italiana di Torino, Onetti presentò Il pazzo, quadro che rappresenta un infelice demente e due donne, parenti dello sventurato, che si abbracciano, piangendo ed esprimono il loro dolore straziante.