Esperienze e Articoli

Articolo sul Corriere di Savigliano - per concorso su i 5 sensi e mostra personale

Articolo sulla Gazzetta di Saluzzo - di Massimiliano Pellerino

Articolo sul Corriere di Saluzzo - di Marco Jorio

Sul catalogo "100 giovani creativi" di Cuneo
Pubblicazione su BeautifulControcorrente

Articolo di Eva Callipo - LaBisalta


Presentazione per I Salotti dell'Arte - organizzato da Cadorin di Revello (CN)

Su Combustus Magazine

Copertina del libro "Rompere il Silenzio" - 2010

Il 2010 si è presentato un anno molto ricco a livello d'esperienze.
Ho cominciato a ricevere diverse richieste per esporre in vari eventi e locali, ho conosciuto parecchia gente e vedere che il mio lavoro cominciava ad essere apprezzato mi rendeva felicissima..!
Ringrazio in particolare il Circolo Fotografico Obiettivo Valsesia, il Circolo Ratatoj di Saluzzo, il Circolo Pueblo di Torino, il Caffè Basaglia di Torino, il Comune di Marene e molti altri per aver ospitato le mie foto nei loro spazi.
Sempre nel 2010 ho conosciuto Giuseppe Amorisco, regista, con cui ho collaborato come fotografa di scena per un videoclip e con cui ho stretto un bel legame di collaborazione. Lui mi ha fatto conoscere come funziona il mondo dei videoclip e tramite lui ho conosciuto il cantante Riccardo Polidoro, per cui ho realizzato nel 2011 un servizio fotografico e grafica del suo primo album. Tutte esperienze che mi son servite per apprendere cose nuove.
Locandina dell'esposizione al Pelledoca di Savigliano
Ho realizzato anche foto pubblicitarie per un noto ristorante Saluzzese, le "Quattro Stagioni", ed è stata un'esperienza interessante. Vedere manifesti ovunque per il cuneese e un manifesto 6x3 metri affisso a un muro con una foto scattata da me è stato bellissimo, lo ammetto!
Quell'anno ho collaborato anche con l'inserimento di alcune mie foto, soprattuto del set di Imprigionata e Urla nel Silenzio, nel libro "Rompere il Silenzio" di Marisa Russotti Gullino (Fusta Editore). Un libro denuncia contro la violenza sulle donne, un tema che mi sta molto a cuore.
Verso la fine del 2010 vengo anche chiamata a fare la fotografa di scena per lo spettacolo teatrale "Andy e Norman" (regia di Mario Bois) andato  in scena all'inzio del 2011.

Nel 2011 capisco che nel mio modo di comunicare c'è molto teatro, quando metto in scena qualcosa è come se stessi preparando una performance.
Dal 2003 al 2007 ho seguito il corso di formazione teatrale al teatro del Marchesato di Saluzzo, uno studio prevalentemente di "teatro prosa".
Nel 2011 invece mi chiesi se esisteva un teatro che comunicava più a livello emozionale.. mi si aprì un mondo.
Iniziai una ricerca e rimasi incredibilmente stupita da quante compagnie sperimentali ci fossero presenti nel territorio nazionale e internazionale. Cominciai ad approfondire studi su il teatro di ricerca, dell'oppresso, dell'assurdo, lo psicodramma, il teatro-danza, il Living Theatre, Artaud, Grotowski, Jodorowsky, Bausch e altri. Scoprii compagnie italiane e straniere sia di teatro ricerca che di danza. E cercai di andare a vedere più spettacoli possibili.
Decido di voler iniziare un percorso di teatro fisico e trovo un laboratorio che faceva al caso mio.: il laboratorio delle Voci Erranti. Nel maggio del 2011 andai a provare una lezione e capii subito che si avvicinava al mio modo di esprimere. A ottobre iniziai il percorso della scuola. In un anno ho imparato moltissimo grazie agli insegnamenti di Grazia Isoardi, Riccardo Maffiotti, Doriana Crema e ad uno stage di Mila Moretti.
Devo moltissimo a loro.

Sul Corriere di Savigliano

Locandina de "I Salotti dell'Arte"
Il 2011 segna anche l'inizio delle prime esposizioni nelle gallerie come: Galleria En Plein Air di Pinerolo e la Galleria Allegretti di Torino.
Nell'ottobre 2011 vengo invitata ad esporre a "I Salotti dell'Arte" un evento culturale curato dal mobilificio Cadorin all'interno del proprio showroom. Un'esperienza che mi ha arricchito di grande soddisfazione.

In questo post sono pubblicati alcuni articoli che mi riguardano.